L'alimentazione è molto importante per la nostra salute e il nostro benessere. Seguire una dieta variata e bilanciata ci aiuta, non solo a restare in forma, ma anche a contrastare e a rallentare l'invecchiamento. Ci sono dei cibi antiaging che non possono mancare nella nostra dieta e che ci aiutano a prevenire lo stress ossidativo per restare giovani più a lungo. Le vitamine, ad esempio, sono fondamentali per lo sviluppo e la funzionalità delle cellule, anche se, per seguire una dieta antiaging, oltre a cibi dal potere antiossidante è importante adottare delle buone regole alimentari. Vediamo cosa significa mangiare antiaging e quali sono i cibi che non possono mancare nella nostra alimentazione per vivere più a lungo.

Cosa significa mangiare antiaging.

Perché è importante mangiare bene per vivere più a lungo? Le abitudini alimentari scorrette limitano l'espressione delle nostre potenzialità genetiche e ciò attiva i geni che sono coinvolti nel processo di invecchiamento. Quindi il primo passo da compiere, per restare giovani più a lungo, è mangiare sano e fare attività fisica regolare. È importante liberare il corpo dalle tossine in eccesso per aiutare la funzionalità del fegato e contrastare lo stress ossidativo, fare in modo, inoltre, di mantenere nella norma i livelli di insulina per evitare fenomeni di glicazione che possono ridurre l'efficienza degli ormoni che sono coinvolti nel processo di invecchiamento. È importante, inoltre, contrastare i radicali liberi e prevenire l'insorgere di alcune malattie quali: ipertensione, osteoporosi, diabete, malattie cardiovascolari o neurodegenerative (Alzheimer).

I cibi antiaging che non possono mancare nella tua dieta.

Con la giusta dieta, quindi, si può combattere l'invecchiamento, il segreto è seguire un regime alimentare ricco di cibi benefici e poveri di calorie, grassi, zuccheri e seguire una dieta povera di sale. I vostri alleati saranno verdure e legumi in primo luogo, poi pesce, carni bianche, tè e formaggi magri, yogurt un alimento ricco di calcio che aiuta la salute delle ossa combattendo l'osteoporosi grazie all'alto contenuto di calcio presente all'interno, perfetto da consumare a colazione, ma anche come spuntino a metà mattinata o nel pomeriggio per placare la fame. Si consigliano anche le bacche di goji che proteggono la pelle dagli effetti dannosi dei radicali liberi.

Da preferire poi i cereali integrali che stimolano la produzione di ormoni che favoriscono la riduzione della massa grassa e hanno effetto antiaging; da evitare invece l'eccesso di carni rosse, bevande alcoliche o gassate, formaggi grassi, burro e margarina. Per contrastare i radicali liberi, uno degli elementi killer per la pelle, sono ideali gli alimenti che contengono vitamina E e C molto utili grazie al loro potere antiossidante. Non possono mancare poi gli Omega 3 contenuti in alcune tipologie di pesci come il salmone, il merluzzo e il pesce azzurro in genere, sono considerati un grasso buono perché in grado di tenere a bada il livello di colesterolo nel sangue e proteggere il cuore da aritmie.

Tra le verdure, i cibi più consigliati per la longevità sono gli spinaci, che grazie alla vitamina K prevengono l'osteoporosi e sono in grado di rallentare l'invecchiamento cerebrale. Anche le carote sono ottime perché contrastano i radicali liberi e prevengono le malattie cardiovascolari. Da non dimenticare poi i pomodori, essenziali per combattere la perdita di elasticità dei tessuti. Tra i condimenti l'olio extravergine di oliva è da preferire, perché è uno degli alimenti antiage per eccellenza grazie agli antiossidanti presenti all'interno.

Inoltre, utilizzato come condimento di piatti e insalate, è un ottimo coadiuvante per prevenire le malattie cardiovascolari. Non dimentichiamo che anche il cioccolato, uno degli alimenti solitamente tabù per chi è a dieta, è invece un valido alleato per prevenire diabete, demenza e malattie cardiovascolari. Se ne può mangiare un cubetto di cioccolato senza sentirsi in colpa, a patto che sia piccolo, fondente e con un'alta percentuale di cacao all'interno.

Qual'è la frutta antiage?

Anche la frutta non può mancare nella tua dieta antiaging. Da non perdere le proprietà benefiche dei mirtilli, che sembrano prevenire la comparsa dell'Alzheimer a aiutano la pelle a mantenersi giovane e luminosa, l'uva che contiene fenolo utile a rendere la pelle più idratata e elastica e le fragole ricche di vitamine A e D combattono la secchezza della pelle e la mantengono giovane e vellutata. Da non dimenticare i limoni che, grazie ad alcuni flavonoidi, proteggono la salute del cuore. La frutta secca invece è importante perché ricca di Omega 3: consumala come spuntino a metà pomeriggio, ricordando di non esagerare con le dosi.

Cosa bere per rallentare l'invecchiamento.

L'acqua è ovviamente uno dei componenti essenziali per la nostra salute: bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno è importante per mantenere il corpo idratato e allo stesso tempo per eliminare le tossine dal tuo corpo. Cerca di distribuire il fabbisogno di acqua durante la giornata bevendo in piccole dosi senza dimenticare di bere anche frullati e centrifugati di frutta e verdura Tra le bevande anti age c'è anche il Tè Matcha che ha proprietà disintossicanti e ha un elevato potere antiossidante, 137 volte più potente di quello contenuto nel tè verde. Il vino rosso è una delle fonti per combattere l'invecchiamento: grazie a tannini, catechini e antiossidanti oltre al resveratrolo che combatte rughe e segni del tempo.

Consigli per un'alimentazione antiaging.

  • Assumere minori quantità di cibo e spezzettare l'alimentazione in piccoli pasti per aumentare l'assorbimento dei micronutrienti.
  • Consumare carboidrati a basso indice glicemico per ridurre i livelli di insulina, preferendo il consumo a pranzo piuttosto che a cena.
  • Bere poco durante i pasti e più abbondantemente durante la giornata, riducendo il consumo di bibite gassate che riducono la funzionalità delle cellule.
  • A tavola concedersi un bicchiere di vino rosso ad ogni pasto per contrastare i radicali liberi.