I carciofi sono dei preziosi alleati per la nostra salute ancora di più se consumati crudi e inseriti all'interno di una dieta disintossicante. I carciofi contengono infatti la cinarina: un particolare acido contenuto nelle foglie che stimola la diuresi, utile anche per la depurazione del fegato. Inoltre aiutano ad abbassare il colesterolo cattivo nel sangue e sono ricchi di antiossidanti, flavonoidi, sali minerali e vitamine A, C ed E. Ma scopriamo le principali proprietà dei carciofi e perché è meglio mangiarli crudi.

Principali proprietà benefiche dei carciofi.

I carciofi sono ricchi di virtù benefiche per l'organismo. Depurano e proteggono il fegato favorendo le secrezioni biliari grazie alla cinarina e alla coloretina che stimolano anche la diuresi favorendo l'eliminazione delle scorie. La cinarina aiuta anche ad abbassare il colesterolo cattivo (LDL) nel sangue e ad aumentare quello buono (HDL) proteggendo l'organismo da ictus e infarto e abbassando anche il livello di trigliceridi, ripulendo le arterie: per ottenere questi benefici occorrerebbe consumare 300 grammi di carciofo al giorno per alcuni mesi. I carciofi inoltre contengono molte fibre utili a combattere la stitichezza e a regolare l'appetito, diminuendo il senso di fame, ottimo alimento quindi per chi vuole depurarsi e perdere peso.

I carciofi sono anche degli ottimi antiossidanti in quanto aiutano a ritardare l'invecchiamento delle cellule mantenendo la pelle giovane più a lungo oltre a proteggere gli organi interni da malattie e tumori. Infine sono utili in caso di diabete grazie all'inulina che tiene sotto controllo i livelli di zuccheri.

Perché i carciofi crudi fanno bene?

È preferibile mangiare i carciofi crudi in quanto molti attivi contenuti in questo prezioso ortaggio, inclusi cinarina e inulina, vengono persi durante la cottura. Come abbiamo visto parliamo di due sostanze fondamentali per il nostro benessere e che rendono il carciofo un alimento benefico, ideale per una dieta disintossicante: la cinarina è indispensabile per purificare l'organismo e il fegato e per abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue, mentre l'inulina è fondamentale per tenere sotto controllo i livelli di zucchero ematico nei diabetici. Quindi, se vogliamo trarre tutti i benefici da questo ortaggio dobbiamo mangiarlo crudo o leggermente scottato.

Come consumare i carciofi crudi e ricetta.

I carciofi crudi possono essere consumati all'insalata ma sono ottimi anche come cibo "spezzafame" magari con l'aggiunta di un po' di limone che aiuta ad eliminare il gusto amaro del carciofo. Mangiarli crudi significa anche sceglierli con accortezza: devono essere freschi, cioè il gambo si deve spezzare con la pressione del dito, senza piegarsi.

Insalata di carciofi depurativa

Ma vediamo come preparare una gustosa insalata ottima per depurare il nostro organismo.

Per 2 persone pulite 4 carciofi e affettateli finemente: assicuratevi che siano freschi e teneri. Metteteli subito in acqua a cui avrete aggiunto succo di limone o di arancia e succo di melograno: eviterete così che i carciofi si anneriscano, inoltre acquisteranno un sapore molto gradevole. Dopo alcuni minuti scolateli e fateli asciugare in una insalatiera. Conditeli poi con un po'di olio extravergine di oliva, succo di melograno e guarnite con un po' di timo fresco.