Barbara d'Urso ha preso parte al Gay Village, tenutosi sabato a Roma. E' stata ospitata sul palco da Pino Strabioli, collega e attore e si è raccontata al pubblico, affermando di essere da sempre vicina alla comunità LGBT. E' stata infatti accolta da applausi e acclamazioni, dimostrando di essere una vera e propria icona gay. La presentatrice è apparsa più scatenata che mai, si è infatti concessa un ballo audace in compagnia di diversi ballerini belli e muscolosi sulle note di "Dolceamaro", una sua vecchia canzone del 1982.

Per un evento tanto atteso, la d'Urso non poteva che scegliere un look "a tema". Ha infatti indossato un mini dress completamente ricoperto di paillettes color arcobaleno, simbolo della comunità LGBT, caratterizzato da una scollatura appena accennata e una gonna cortissima che ha rivelato le gambe perfette. Per completare il tutto ha scelto poi dei sandali fucsia dal tacco alto decorati con delle borchie e degli orecchini abbinati ai colori variopinti dell'abito.

La presentatrice ha poi tenuto i capelli sciolti e leggermente ondulati e ha puntato su un trucco dai colori naturalissimi. Nonostante abbia compiuto 60 anni da poco, Barbara è apparsa davvero scatenatissima, tanto da aver fatto impazzire il pubblico presente con il suo aspetto raggiante e la sua grinta. Insomma, oltre a essere un'icona gay, la d'Urso è un modello da seguire anche quando si parla di stile. Non avrebbe potuto scegliere nulla di meglio dell'outfit arcobaleno per il palcoscenico del Gay Village.