Dopo la dieta dei lecca lecca, arriva un nuovo modo per perdere peso, pur non rinunciando ai grassi. Si chiama dieta Bulletproof, viene dagli Stati Uniti e promette dei risultati evidenti in poche settimane. Ad idearla è stato Dave Asprey, che  non è un dietologo né un nutrizionista, ma un milionario che si occupa di tecnologie avanzate e che si è ritrovato a fare trekking in Himalaya. La gente del posto gli ha offerto spesso del tè al burro di yak, una ricetta particolarmente grassa a base di burro, e lui è riuscito a perdere circa 45 chili.

Anche se il burro di yak è una tradizione diffusa in diverse parti del mondo, Asprey ha cercato di “occidentalizzare” la ricetta ed ha mischiato al caffè, due cucchiai di burro biologico e altri due di olio di cocco, per un totale di 500 calorie e 50 grammi di grassi. Se a primo impatto questa bevanda potrebbe sembrare disgustosa e super calorica, in realtà ha un buon sapore ed è capace di sopprimere la fame fino all'ora di pranzo. Durante il resto della giornata, con la dieta Bulletproof  si dovrà mangiare frutta, riso in bianco, verdure condite con molto burro e proteine animali.

Il burro è l’ingrediente fondamentale di questa dieta: sarà capace di far perdere peso, di dare energia al corpo e di ridurre il rischio di cancro. Si tratta praticamente di una dieta ad alto tasso di grassi, che però elimina completamente gli zuccheri e i carboidrati. Il corpo quindi, non avendo il glucosio, essenziale per la produzione di energia, attacca i grassi e li brucia. I livelli di colesterolo non aumentano e il proprio peso diminuisce. Funzionerà davvero?