Che ci crediate o no, oltre a creme, massaggi e trattamenti, c'è un nuovo metodo per contrastare la cellulite, l'incubo di ogni donna. L'azienda comasca Tessitura Taiana ha presentato, nei saloni internazionali di Cannes e di Monaco di Baviera, Allure, un tessuto in grado di combattere l'odiosa pelle a buccia d'arancia. Il prodotto 100% Made in Italy ha riscosso consensi unanimi dagli operatori di tutto il mondo, offrendo all'Italia un nuovo primato mondiale. Allure potrà essere utilizzato per la creazione di capi da mare, intimo, e abbigliamento sportivo, ed è  il primo tessuto al mondo capace di contrastare gli inestetismi della pelle grazie all'emissione di radiazioni infrarosse.

Un prodotto che riduce gli inestetismi della pelle – L' invenzione rivoluzionaria è in grado di migliorare la microcircolazione, riducendo l'affaticamento muscolare e la produzione di acido lattico. All'interno del filato vengono inserite microparticelle che attivano i raggi FIR (Fire Infra Red), gli infrarossi che stimolano l'attività cellulare sciogliendo l'adipe. Matteo Taiana, responsabile di Tessitura Taiana, ha commentato con queste parole la sua soddisfazione: "E' stata un'avventura incredibile, che ci ha portati al successo dopo infiniti test condotti in collaborazione con i ricercatori delle migliori Università europee per arrivare ad un effetto perenne del tessuto. Nel settore cosmetotessile ne abbiamo sentite di tutti i colori ma Allure è l'unico tessuto certificato e testato negli Stati Uniti da un campione di duecento donne, il suo effetto è perenne e non ci sono controindicazioni per la salute".