Tutte le donne una volta al mese si ritrovano alle prese con i sintomi della sindrome premestruale, come stanchezza, irritabilità, aumento dell'appetito e sbalzi d’umore. Se fino ad oggi venivano considerati problemi tipicamente femminili, ci si dovrà ricredere. Pare infatti  che anche gli uomini soffrano degli stessi inconvenienti una volta al mese. Per loro, però, la cosa non preannuncia l’arrivo del ciclo, ma piuttosto la cosiddetta "Irritable Male Syndrome", che provoca cambi repentini dell’umore, irascibilità e nervosismo.

Secondo un sondaggio inglese, condotto dal sito Vouchrcloud.com su 2412 persone, il 26% degli uomini viene colpito dal “ciclo maschile” una volta al mese. Volete sapere come hanno reagito le donne alla notizia? Il 33% delle intervistate non crede all’esistenza di un disturbo simile, mentre il 43% ha ammesso di aiutare il compagno ad affrontare il periodo. Il professor Peter Schlegel, presidente del dipartimento di Urologia alla New York-Presbyterian and Weill Cornell Medicine, ha spiegato: “Mentre le donne hanno alcuni cambiamenti ormonali ‘regolari', con tutti i sintomi che ne derivano, gli uomini hanno dei cambiamenti ormonali straordinariamente simili. I livelli di testosterone in uomini giovani possono variare anche molte volte in uno stesso giorno".

La “Irritable Male Syndrome” sarebbe dunque uno stato di ipersensibilità, ansia e frustrazione, legato a cambiamenti biochimici, fluttuazioni ormonali e livello di stress. Quando si vedrà il partner particolarmente irritabile e nervoso, si potrà dunque dire ufficialmente che anche lui ha il ciclo.