Amanda Lear è una diva senza tempo. E' entrata negli annali delle meravigliose donne che passati i settant'anni sono sexy e rispecchiano un ideale tale da diventare icone fashion. Jean Paul Gaultier l'ha voluta per chiudere la sua sfilata a Parigi durante la settimana della moda e per l'occasione la diva, ex modella nota per essere stata la musa di Salvator Dalì non si è tirata indietro: scarpe con tacco altissimo, bellissime e tonicissime gambe in vista e via in passerella. A 73 anni non ha davvero nulla da invidiare alle 20enni modelle presenti che l'hanno preceduta e ha anzi dimostrato che lo charme e l'eleganza non ha davvero età.

La conduttrice ha sfilato per ultima con la sua ironia e sensualità prestandosi ai flash dei fotografi. Lo stilista ha voluto che indossasse un abito rosa impreziosito di paillettes combinato con un costume della stessa fattura. A metà passerella, durante la quale si è fatta accompagnare da un prestante modello con il quale ha inscenato un piccolo siparietto per far divertire il pubblico, ha sorpreso tutti sganciando la gonna del vestito. A quel punto tutti hanno potuto apprezzare la forma smagliante di Amanda: la musa di Dalì è rimasta in costume con scollo americano dalle vertiginose profondità e con una giacca in pelle ha terminato il suo defilé tra gli applausi dei presenti e di Jean Paul Gaultier.