09:52

Aimee Louise Sword, sesso con il figlio minorenne: condannata a 9 anni

Mamma fa sesso con il figlio, per ben due volte: condannata a nove anni di carcere

Aimee Louise Sword, sesso con il figlio minorenne: condannata a 9 anni.

Quello che ho fatto è inimmaginabile, mi dispiace moltissimo”.

Con queste parole Aimee Louise Sword, trentaseienne originaria del Michigan, ha commentato la sentenza della Corte Federale, che l’ha condannata a nove anni di carcere per aver fatto sesso con il figlio 14enne nel 2008. L’avvocato della donna, Mitchell Ribitwer, ha tentato di giustificare il suo comportamento, dichiarando alla Corte: “Quando ha visto il figlio, qualcosa le si è smosso dentro l’animo. Aimee sta ancora cercando di capire la ragione che l’ha spinta a compiere un atto così deplorevole. Adesso, la mia cliente ha solamente bisogno di una consultazione psichiatrica”.

Tutto ha avuto inizio sedici anni fa, quando Aimee è diventata madre a soli 19 anni. Non potendo accudire il suo bambino, ha deciso di darlo in affidamento ad una famiglia di Waterford, con la quale è sempre rimasta in contatto, fino a due anni fa. I rapporti tra loro si sono improvvisamente interrotti, scatenando in Aimee chissà quale violenta emozione, che l’ha poi spinta a cercare il figlio tramite Facebook. Un fitto scambio di mail e poi due intimi incontri, avvenuti il primo in casa e il secondo in hotel, incontri durante i quali la madre ha fatto sesso con il figlio. E non si tratta certo di un caso isolato, basti ricordare il rapporto incestuoso tra Stephen e Kirsty Paterson, rispettivamente padre e figlia, oppure quello tra Pearl Carter e Philip Bailey, nonna e nipote.

Arrestata lo scorso settembre con l’accusa di violenza su minore, oggi Aimee ha dovuto affrontare la sentenza, che l’ha condanna a ben 9 nove anni di carcere. Il Pubblico Ministero Jessica Cooper ha così commentato questa triste vicenda: “E’ un caso tragico, mi sono occupata personalmente affinché il ragazzo possa usufruire della migliore assistenza sanitaria, perché ne avrà bisogno”.

Quella che suona come una condanna, che dura tutta una vita.

Danila Mancini

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE