L'aglio è una pianta dalle proprietà terapeutiche indispensabili ed è uno degli ingredienti più utilizzati in cucina per aromatizzare e dare ai piatti un sapore caratteristico e unico. Il suo inconfondibile odore è dovuto principalmente all'allicina, un composto organico dello zolfo, che viene rilasciata in maggiori quantità quando l'aglio viene schiacciato. L'allicina ha proprietà antiparassitarie, utili a proteggere la pianta dagli attacchi dei parassiti, e proprietà antibatteriche.

Già nell'antichità l'aglio veniva utilizzato nella medicina popolare come ricostituente, antiparassitario e, nell'antico Egitto, veniva dato agli schiavi che costruivano le piramidi per aumentare forza e resistenza. In Grecia, durante i giochi olimpici, l'aglio veniva somministrato agli atleti per migliorare le prestazioni, funzionando come stimolante e rinvigorente. Nel Medioevo l'abbinamento aglio, cipolla e interiora di bovino, veniva utilizzato come antibiotico attraverso una complessa procedura.

Proprietà benefiche dell'aglio.

Scopriamo, allora, le proprietà curative e terapeutiche e i benefici dell'aglio per il nostro benessere e la nostra salute.

Anticoagulante: soprattutto grazie all'allicina, che gli conferisce proprietà antibatteriche e anti infettive, l'aglio è ottimo per curare infezioni, inoltre rinforza il sistema immunitario ed è efficace per la cura di raffreddore e malanni di stagione. Può essere considerato un antibiotico naturale a tutti gli effetti.

Benefico per il cuore e mantiene regolare la pressione del sangue: l'aglio favorisce la vasodilatazione e, in questo caso, riesce a donare maggiore fluidità al sangue evitando trombi e salvaguardando la salute del cuore. Inoltre l'aglio crudo combatte l'ipertensione, se assunto quotidianamente, contribuendo ad abbassare la pressione sanguigna, purificare il sangue e tonificare la circolazione.

Purifica il fegato e abbassa il colesterolo: l'aglio è utile per prevenire le malattie del fegato grazie alle sue proprietà purificanti. Il suo consumo regolare aiuta anche a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo, come riporta uno studio, perché riesce a bloccare gli enzimi che lo producono.

Combatte il diabete: grazie al contenuto di alcuni aminoacidi, che svolgono la stessa funzione dell'insulina, l'aglio aiuta a tenere sotto controllo il livello di glicemia ed è quindi un valido aiuto per contrastare il diabete.

Aglio antibatterico naturale: l'aglio ha uno straordinario effetto antibatterico ed è, per questo, un aiuto per l'apparato gastrointestinale utile per combattere la diarrea. Inoltre previene gonfiori e dolori addominali.

Toccasana contro il mal di denti: grazie alle sue proprietà antibiotiche e antibatteriche l'aglio è utile in caso di mal di denti, applicato direttamente sulla parte interessata. Utile anche per alleviare il dolore.

Rimedio contro la tosse e malanni: per alleviare i fastidi della tosse l'aglio può essere abbinato al latte. Si tratta di un antico rimedio utile soprattutto in caso di tosse secca. Per prepararlo mettete l'aglio tritato nel latte e fate bollire, poi filtrate e bevete ben caldo. Potete aggiungere anche un po' di miele per rendere il sapore più gradevole. L'aglio, inoltre, fa parte di quegli antibiotici naturali efficace per combattere malanni stagionali.

Benefico per combattere brufoli e acne: l'aglio, agendo da antibiotico naturale e sfruttando le sue proprietà cosmetiche, può essere un valido aiuto per eliminare i brufoli. Vi basterà strofinare l'aglio sul brufolo, dopo aver deterso la pelle con acqua tiepida, ripetendo anche 3 o 4 volte nell'arco della giornata. Alla fine di ogni applicazione risciacquate la pelle con acqua tiepida e un po' di succo di limone per eliminare lo sgradevole odore dell'aglio.

Antitumorale: secondo recenti studi, l'aglio è un alimento antitumorale perché impedisce la formazione nell'uomo di nitrosammine, composti cancerogeni che si formano durante la digestione. L'ideale, però, sarebbe mangiare aglio e cipolla crudi, da soli o aggiunti a insalate, pomodori, legumi.

L'aglio è un afrodisiaco naturale: bastano due spicchi da usare come supposte per migliorare l'erezione. Grazie a un documentario televisivo andato in Inghilterra e ad alcuni studi, che hanno avvalorato il caso, si è scoperta quest'importantissima proprietà.

Perché l'aglio va mangiato crudo?

Secondo una ricerca cinese, l'aglio crudo fa bene alla salute e protegge dal cancro ai polmoni se mangiato due volte alla settimana ma, purtroppo, ha un sapore troppo forte e lascia un alito cattivo. Bastano, però, pochi rimedi per rinfrescare l'alito, come quello di bere succo di limone o di mangiare verdure, e stemperare il suo sapore così

  • potete strofinare l'aglio crudo su fette di pane con pomodoro e un po' di sale.
  • potete mangiare l'aglio marinato
  • potete mangiarlo tritato
  • potete mangiare subito dopo una mela

Controindicazioni.

Anche l'aglio ha delle controindicazioni, soprattutto se assunto in dosi eccessive: in questi casi i sintomi principali sono nausea, vomito e diarrea. Ci sono poi soggetti che dovrebbero tenere sotto controllo o addirittura evitare l'uso dell'aglio: chi soffre di ulcera o gastrite, chi ha problemi alla tiroide e devono fare molta attenzione anche i soggetti allergici.

L'allergia da aglio può portare eruzioni cutanee ma anche dolori allo stomaco e problemi all'apparato respiratorio. L'aglio è inoltre sconsigliato in gravidanza e in allattamento in quanto le sostanza contenute nell'aglio potrebbero provocare dolori addominali al neonato, oltre a conferire un sapore poco gradevole al latte. Non solo il latte ma anche lo sperma può assumere un sapore sgradevole se si consuma aglio, ciò soprattutto a causa dello zolfo.