A chi non è mai capitato di essere stato lasciato e di essersi ritrovato con il cuore spezzato? E' una sensazione orribile che viene accompagnata anche a tristezza, rabbia, inappetenza e insonnia. Insomma, per nessuno è semplice accettare una rottura. La cosa interessante è che il malessere non è solo mentale ma anche fisico, visto che le emozioni influiscono sullo stato di salute. Ecco cosa succede al corpo quando si prova una forte delusione dopo essere stati lasciati.

1. Il battito cardiaco rallenta – Quando si viene lasciati dal partner, si vive un momento drammatico e si cerca di andare avanti senza pensare all'immensa delusione. Il corpo, però, sente le conseguenze di quella rottura. Non provando più l'adrenalina che si sperimenta nei primi tempi, il battito cardiaco rallenta.

2. Lo stress è alle stelle – A chi non è mai capitato di essere lasciato e di porsi delle domande esistenziali come "Cosa ho sbagliato" e "Rimarrò per sempre solo"? Queste due cattive abitudini non fanno altro che aumentare lo stress.

3. Si può andare incontro a caduta di capelli – Quando lo stress successivo a una rottura è davvero forte, le conseguenze possono essere drammatiche. In alcuni casi può provocare anche un telogen effluvium, cioè una caduta di capelli molto intensa.

4. Si soffre di insonnia e inappetenza – Ogni volta che si viene lasciati, si prova un senso di spossatezza, che porta insonnia e inappetenza. A cosa è dovuto questo malessere? All'aumento dei livelli di cortisone nel corpo.

5. Ci si sente male fisicamente – Il malessere che si prova al termine di una storia d'amore non è solo mentale ma anche fisico. Il sistema nervoso simpatico percepisce infatti il dolore emotivo come fisico.

6. Rivedere le foto aumenta il dolore – Nel momento in cui ci si sta per riprendere dalla rottura, la cosa peggiore che si possa fare è riguardare le vecchie foto. Non solo il dolore e i dubbi aumenteranno, ma si continuerà anche a provare attrazione nei suoi confronti.

7. Si trova la forza di andare avanti – Nel momento in cui, dopo un iniziale momento di shock, ci si rende conto che restare soli a casa non serve a niente, si è portate a cercare un nuovo contatto sociale. Le aree del cervello che regolano i comportamenti cominciano infatti a ripensare al futuro.