La stitichezza (o stipsi) colpisce di solito in un determinato periodo della nostra vita quando stress, alimentazione sbagliata o mancanza di movimento, non ci garantiscono un regolarità intestinale, ma è di solito temporaneo, tranne quando non è legato ad una patologia (come ad esempio il diabete) diventando così cronica. La stipsi non è però una malattia ma è un sintomo che si presenta quando si verifica un'alterazione dell'intestino. Si può parlare di stitichezza quando le evacuazioni sono meno di 3 a settimana. Ad esserne colpiti sono sopratutto gli anziani, le donne, e i bambini. Ma vediamo quali sono i sintomi della stitichezza e i rimedi casalinghi più efficaci per risolvere il problema in maniera immediata, soprattutto quando siamo in presenza di feci dure.

Stitichezza: sintomi e cause.

Quando si verifica la stitichezza vuol dire che il nostro intestino ha contrazioni troppo lente, oppure che assorbe troppa acqua rendendo le nostre feci più dure e difficili da espellere. Le cause più comuni sono: alimentazione carente di fibre, poca o assente attività fisica, medicinali, colite, colon irritabile, gravidanza, menopausa. I sintomi sono: dolore e gonfiore addominale, senso di costipazione, difficoltà nell'evacuazione, feci dure, il tutto accompagnato spesso anche da senso di nausea. Quando la stipsi è temporanea può essere risolta anche con i rimedi naturali ma, quando la stitichezza è cronica bisogna capirne bene la cause rivolgendosi al medico e effettuando, quando è il caso degli esami specifici.

Curare la stitichezza con i rimedi naturali.

La prima cosa che ci interessa, quando abbiamo difficoltà ad andare in bagno, è trovare dei rimedi immediati contro la stitichezza. In questo caso possono venire in nostro aiuto i classici rimedi della nonna o quei rimedi naturali  che possiamo mettere in atto subito, per liberarci in poco tempo di quel fastidioso senso di costipazione. Ciò anche grazie a quegli alimenti che funzionano da veri e propri lassativi naturali aiutandoci anche in caso di feci dure. Vediamo come!

Acqua.

Idratare il proprio corpo a sufficienza è il primo passo per prevenire e curare la stipsi, è importante berne almeno 2 litri al giorno. L'acqua oltre all'idratazione, insieme alle fibre, contribuisce ad aumentare il volume delle feci nell'intestino, fungendo da stimolo. Per un effetto lassativo immediato, tra i rimedi della nonna c'è quello di bere un bicchiere di acqua calda al mattino, per un più efficace e immediato effetto lassativo.

Olio di oliva.

L'olio di oliva è un ottimo lubrificante, usatelo come condimento a crudo dei vostri piatti e delle vostre insalate. Ma, un rimedio efficace in caso di costipazione ostinata è quello di massaggiare l'olio di oliva sulla pancia per almeno 20 minuti con movimenti circolari. Lo stimolo dovrebbe essere immediato.

Semi di lino.

I semi di lino sono un metodo efficace soprattutto quando l'evacuazione è difficile: al mattino prendete due cucchiai di semi di lino e beveteci subito sopra dell'acqua, almeno due bicchieri. In questo modo i semi di lino formeranno una sostanza gelatinosa nell'intestino che faciliterà l'evacuazione. Con i semi di lino potete preparare anche un infuso contro la stipsi dall'effetto immediato: schiacciate un cucchiaino di semi di lino e lasciateli in infusione in acqua per tutta la notte, al mattino filtrate, se necessario, e bevete.

Cereali integrali.

Evitate gli alimenti con farine bianche e preferite i cereali integrali: pane, riso, orzo. L'alto contenuto di fibre aiuterà a combattere la stitichezza . Cominciate già dal mattino con cereali e fiocchi d'avena, in piccole dosi, circa 30 o 40 grammi, per evitare di incorrere in fastidiosi gonfiori, soprattutto se non siete abituati ad assumerli. Mangiateli con lo yogurt, un altro alimento che non deve mancare nella nostra alimentazione per prevenire la stitichezza.

Legumi.

I legumi contengono molte fibre benefiche per il nostro intestino ed è importante consumarli più volte a settimana, magari insieme ai cereali. Quindi lenticchie, fagioli e ceci so tra gli alimenti depurativi che non possono mancare sulla nostra tavola se vogliamo trovare la regolarità intestinale. La quantità giusta è di circa 50 grammi a porzione.

Prugne, kiwi e fichi d'india.

Questo è uno dei rimedi della nonna più utilizzati. Soprattutto le prugne secche, basterà mangiare per alcuni giorni una prugna al mattino e una alla sera, per ritrovare regolarità in modo semplice e naturale. Per un rimedio immediato, in caso di costipazione ostinata, potete preparare l'acqua di prugna: fate bollire 3 prugne secche per almeno 5 minuti, fate intiepidire l'acqua e bevetela al mattino prima di colazione. È un rimedio veloce ed efficace. Anche mangiare due kiwi al mattino è un ottimo rimedio naturale per stimolare l'intestino in caso di stipsi. I fichi d'india hanno un effetto lassativo molto efficace, ma solo se ne mangiate uno al giorno, al mattino. Infatti, mangiarne di più potrebbe avere l'effetto contrario

Barbabietole.

Sono un ottimo rimedio soprattutto in caso di feci dure e stitichezza cronica. La barbabietola è un alimento che potremmo definire di "pronto intervento", così come anche le prugne. Mangiatele bollite, circa 150 grammi, e l'effetto sarà immediato. Un rimedio utile anche per le donne in gravidanza: sono diuretiche e contengono acido folico.

Acqua di cocco.

Anche l‘acqua di cocco  può essere considerato un lassativo naturale e aiuta a combattere il gonfiore addominale grazie alla sua azione diuretica e riduce anche i dolori addominali che sono tra i sintomi principali della stitichezza.

Aloe vera.

L'aloe vera è utile sia ad eliminare i gas in eccesso nella pancia, eliminando quindi il problema della pancia gonfia, ma ha anche proprietà lassative, utili in caso di stitichezza, in particolare il succo d'aloe da bere al mattino a stomaco così da stimolare l'intestino.

Attività fisica.

La sedentarietà è una delle cause della stitichezza ed è per questo che, oltre a mangiare i cibi giusti e a idratare il nostro corpo con il giusto apporto di acqua, è importante fare attività fisica in maniera regolare per garantire regolarità all'intestino. Anche una passeggiata di venti minuti al giorno può aiutare per cominciare, o una leggera corsetta. L'importante è fare movimento con regolarità, condizione fondamentale per combattere la stitichezza.